WhatsApp: +39 340 2386100 - Cellulare: +39 371 3764299

Nebrodi Racing

La Scuderia Nebrodi Racing al via al Rally Terra di Argil, con un debutto!

Il 12 e 13 giugno 2021 torna a Pofi, provincia di Frosinone, dopo un anno di pausa causa Covid, il Rally Terra di Argil, molto amato dai piloti. Al via anche la Scuderia siciliana Nebrodi Racing di Messina, seguita dall’agenzia DrcSportManagement.
Al debutto Aurora Borzacchini che sarà a bordo di una Renault Clio Williams N3 con Conti Gabriele come navigatore.
La scuderia messinese Nebrodi Racing, guidata dal Presidente Fabrizio Costantino e sponsorizzata dal Comune di Castell’Umberto, arriva dall’ottimo risultato conquistato al Targa Florio Rally 2021 dove l’equipaggio Monastra Ciarello Antonio e Lo Cascio Salvino si sono piazzati 2 nella classifica assoluta della classe A6, mentre l’equipaggio Favazzi Liprino Vincenzo e Pruiti Ciarello Giuseppe secondi nell’assoluta della classe A5.
In bocca al lupo!

Per maggiori informazioni sulla gara https://www.rallyterradiargil.it

La Nebrodi Racing sale sul podio del Targa Florio Rally 2021

Secondo posto per entrambi gli equipaggi della scuderia messinese

Il Targa Florio è considerata una delle gare più belle e prestigiose del panorama rallystico italiano e internazionale. Poter scrivere una pagina della storia di questa competizione è un grandissimo onore.
Sabato 8 maggio, alla 105° edizione del Targa Florio, la Nebrodi Racing lo ha fatto. L’equipaggio Monastra Ciarello Antonio e Lo Cascio Salvino si sono piazzati 2 nella classifica assoluta della classe A6, mentre l’equipaggio Favazzi Liprino Vincenzo e Pruiti Ciarello Giuseppe secondi nell’assoluta della classe A5.
Risultati straordinari che confermano, ce ne fosse stato bisogno, l’ottimo lavoro che svolge quotidianamente la scuderia messinese Nebrodi Racing, guidata dal Presidente Fabrizio Costantino e sponsorizzata dal Comune di Castell’Umberto.
Bravi, bravi bravi!

26° Slalom Rocca di Novara di Sicilia: gara sospesa ma ottimi risultati per la Nebrodi Racing

La scuderia messinese si è presentata con tre auto e tre piloti, tutti nei primi 5

Salpietro Matteo su Peugeot 106 N1600, Vitanza Calogero su Peugeot 106 N1400 e Gabriele Pandolfino su Peugeot 306 A7 non hanno deluso le attese e portano a casa tre buonissimi piazzamenti.
Il 26° Slalom Rocca di Novara di Sicilia è stato purtroppo interrotto durante la seconda manche causa nebbia che ha reso impossibile continuare in sicurezza ma nonostante questo i piloti della Nebrodi Racing portano a casa i seguenti risultati:

Manche 1
Vitanza Calogero quinto nel Gruppo N1400, Salpietro Matteo terzo nel Gruppo N1600 e Gabriele Pandolfino primo nel Gruppo A2000 dove gareggiava solo, undicesimo posto per lui nella classifica generale del Gruppo A.

Manche 2
Primo posto per Gabriele Pandolfino nel Gruppo A2000 (sesto nella classifica generale del Gruppo A), quarto posto per Salpietro Matteo nel Gruppo N1600 e quarto posto per Vitanza Calogero nel Gruppo N1400.

Per tutti i piloti della Nebrodi Racing un posto nella Top 5 delle rispettive classi, nonostante le difficoltà meteo. 133 i piloti partecipanti.

Rally di Cefalù: terzo posto di classe per la Nebrodi Racing

Podio nella classifica di classe A6 per la scuderia messinese

Nella bellissima cornice della costiera siciliana di Cefalù l’equipaggio di Messina Monastra – Lo Cascio non tradisce le attese e sale sul podio del quarto Rally di Cefalù Corse, nella classe A6, con la Citroen Saxo 1.6 16v. Era importante arrivare alla fine, dicono dalla scuderia Nebrodi Racing, quindi arrivare terzi di classe è un risultato straordinario, siamo molto soddisfatti.
Il pilota Monastra Ciarello Antonio e il navigatore Lo Cascio Salvino sono arrivati sesti nella classe A6 nelle prime due prove speciali con, rispettivamente, tempi di 4:51:1 e 4:47:3.
4:45:0 nella terza prova speciale e quarto posto nella classifica di classe. 4:36:6 nella PS4 e terzo posto in classifica.
4:46:3 nella quarta prova speciale con terzo posto in classifica assoluta della classe A6 con un distacco di 2:17:0 dall’equipaggio Viola-Di Pino, vincitore di classe.

Scroll to top