WhatsApp: +39 340 2386100 - Cellulare: +39 371 3764299

A.N.G. Rally Team

Scuderia: A.N.G. Rally Team (Autofficina Nano Gomme

Sede: Monte San Giovanni Campano, Frosinone

Pilota: Graziano Taglienti

Navigatori: Davide Mariani, Gianluigi Petrone

Auto: Renault Clio Williams A7

Campionato: Coppa Aci Sport di Zona 2021

NOTIZIE & COMUNICATI

Taglienti-Petrone: che sfortuna al Rally del Grappolo!

Equipaggio out per rottura del cambio a pochi km dalla premiazione Un vero peccato, una sfortuna da non crederci. Graziano Taglienti e Gianluigi Petrone non dimenticheranno facilmente il Rally del Grappolo 2021. Erano a un passo da un grandissimo successo, 3° posto nella classifica di classe A7, 8° su...

Read More

Graziano Taglienti e Gianluigi Petrone tornano in pista al 5° Rally del Grappolo

Appuntamento il 15 e 16 Maggio con partenza e arrivo da San Damiano d’Asti in Piemonte Dopo il Rally Ronde del Canavese e il Rally Città di Casarano, il pilota Graziano Taglienti, questa volta affiancato dal navigatore Gianluigi Petrone che sostituisce Davide Mariani, sale di nuovo sulla sua Clio...

Read More

Taglienti-Mariani: buona la prima al Rally Ronde del Canavese

Podio per l’equipaggio della ANG Rally Team e della DrcSportsManagement Esordio col botto per Graziano Taglienti e Davide Mariani al Rally Ronde del Canavese appena concluso. L’equipaggio della Autofficina Nano Gomme Rally Team di Monte San Giovanni Campano, Frosinone, supportato dalla DrcSportsManagement, a bordo della Renault Clio Williams è...

Read More

Intervista a Graziano Taglienti (a cura della DrcSportManagement)

Ciao Graziano, al Rally Ronde del Canavese di fine febbraio avete iniziato bene il 2021 con due prove speciali chiuse al terzo posto. Come è andata la gara?

E’ andata abbastanza bene, siamo andati alla gara più che altro per provare la macchina in vista della Coppa Italia di Zona a cui parteciperemo quest’anno.
Gara molto bella, molto impegnativa, molto difficile la prova speciale, siamo rimasti soddisfatti perché con solo con tre passaggi autorizzati siamo riusciti a terminare la gara al terzo posto di classe, anzi all’ultima prova speciale ci siamo permessi pure un secondo posto di classe. Bellissima esperienza, prima volta che vado a correre a Torino, gente molto professionale e competitiva, la maggior parte dei piloti erano professionisti quindi ci siamo trovati molto bene, sia con gli altri equipaggi, sia noi con la gara.
Il punto di partenza era di togliere un po’ di ruggine, io e il navigatore, in vista delle altre gare, mettere a punto la macchina e provarla. La macchina non ci ha dato nessun problema sulle prove speciali, affidabile in tutto, quindi siamo abbastanza soddisfatti del risultato e delle posizioni ottenute in questa gara.

Cosa ti aspetti dalla Coppa Italia di Rally? Riuscirete ad essere competitivi? Cosa serve per vincere?

Mi aspetto di fare un bellissimo Campionato e di portarmi a casa il titolo di classe A7. Dopo tanti anni che corro non ho mai vinto un titolo di Coppa Italia. Spero vada tutto bene, che la macchina si comporti bene e che tutto il mio staff mi sostenga.
Per vincere serve una macchina affidabile, allenamento fisico sia per il pilota che per il navigatore, e un team che ci sopporti (ride)

Cosa vi dite tu e Davide prima della partenza di un Rally? Cosa succede nell’abitacolo della vostra Clio Williams?

Ci diciamo di fare bene, di stare concentrati sulle prove speciali, di non sbagliare nulla, sia io come pilota che lui come navigatore, e che non vediamo l’ora di finire la prova speciale. Dentro la macchina si crea un’atmosfera sempre emozionante, partiamo sempre con l’adrenalina a mille e il cuore in gola. Dopo che è scattato il verde cerchiamo di fare del nostro meglio tutti e due, anche se io e lui siamo come due fratelli, sia in macchina che fuori.

Che consigli puoi dare a chi vuole avvicinarsi al mondo dei rally come pilota? Tu come hai iniziato?

E’ uno sport molto bello, pieno di soddisfazioni e di coraggio, sia per il pilota che per il navigatore. E’ uno sport che richiede tanto impegno, tanta affidabilità della macchina e del team che sostiene l’equipaggio. Io ho iniziato nel lontano 2004 grazie a un carissimo amico che corre con la mia scuderia, Massimo Lombardi. Se non fosse stato per lui non avrei mai intrapreso la carriera di pilota. Ho cominciato come navigatore, la mia prima gara è stato il Rally di Ceccano nel 2005, una bellissima esperienza, ho fatto il navigatore anche con altri piloti, poi grazie alla mia esperienza di 15 anni di kart, alla mia famiglia, ho preso anche la strada di pilota. Dopo tanti anni mi sono tolto anche qualche piccola soddisfazione a livello rallystico.
Gli ultimi 4-5 anni che ho corso con la mia Clio sono sempre andato a podio, con vittorie e secondi posti, ma la soddisfazione più grande la devo al grande Gerardo Davelli che nel lontano 2015 mi ha messo a disposizione la Lancia Delta Gruppo A con cui ho disputato il Rally di casa di Monte San Giovanni Campano dove mi sono permesso di vincere la Classe A8 e fare anche un settimo posto assoluto nella classifica generale.
Sono soddisfatto della mia esperienza, soddisfatto delle mie prestazioni nei campi di gara. A qualsiasi gara ho partecipato ho sempre cercato di lottare per la mia Classe e logicamente anche per l’assoluto. Sono molto soddisfatto e contento.
Speriamo, ecco, quest’anno di vincere questa Coppa Italia come Classe A7, nel 2019 ho vinto, insieme a Davide Mariani e l’altro navigatore che ho, Davide Luciani, la Coppa Lazio Aci Sport. Adesso pensiamo al 2021, andrà tutto bene e riusciremo a fare un bellissimo campionato.

Scroll to top